Mission

Il lavoro di Monica Bispo nasce da una profonda conoscenza dei materiali e delle tecniche. La sua formazione, avvenuta nel mondo dell’arte e del design e poi completata nell’ambito del restauro, le ha permesso di acquisire una familiarità con le diverse tecniche di creazione, comprese quelle antiche, e con i materiali più vari, non solo i più nobili e tradizionali ma anche quelli di derivazione industriale. Il processo creativo, che Monica Bispo cura dalla progettazione alla realizzazione finale dell’oggetto, si manifesta in modo molto semplice: l’idea di un nuovo lavoro si traduce nell’immediata modellazione della materia che, attraverso una serie di sperimentazioni, giunge al risultato finale. Un procedimento nel quale l’imprecisione e il non finito diventano la cifra stilistica, l’occasione di un nuovo punto di vista e di partenza, quasi inaspettato, per intraprendere altri percorsi. Ciò che viene realizzato, rigorosamente a mano, nasce da una visione quasi istintiva, da una progettazione diretta che non è pensata o disegnata a priori. L’esito è una ricerca continua che permette di creare pezzi unici, ciascuno con una personalità intrinseca, propria e autentica. Il pensiero che sottende tutta la sua produzione artigianale e artistica è la necessità di costruire una relazione importante tra gli oggetti creati e il contesto che li comprende formato dal singolo, dalla società e dal paesaggio circostante. Una visione organica che coniuga arte, design, tecnica, paesaggismo e architettura, così come proponevano i progetti del brasiliano Roberto Burle Marx.